Cibi e frigorifero: cinque cose da sapere

Cibi e frigorifero, siete convinti di farne un buon uso? La domanda vi sembrerà banale, ma non lo è. È infatti importante mettere gli alimenti al posto giusto, ricordando che ogni ripiano del frigorifero ha temperature diverse.

CIBI E RIPIANI

Carne e pesce vanno conservati nella parte più fredda. Il pesce va conservato privo delle viscere, lavato e consumato entro le 24 ore. Attenzione anche alla carne che va consumata entro un giorno se macinata, due giorni se si tratta di pollo o di tacchino, entro tre giorni se è un affettato non confezionato o carne fresca a pezzo intero. Uova, latticini, dolci a base di creme e panna devono essere conservati tra 4 e 5 °C, nella parte centrale del frigorifero. Nel cassetto in basso, dove la temperatura è maggiore, fate posto a verdura e frutta.

ATTENZIONE ALLO SPORTELLO

La zona meno fredda del frigo è riservata a bibite (acqua e bevande varie), burro e ad altri prodotti come il latte che necessitano solo di una leggera refrigerazione.

EVITATE DI METTERE IN FRIGO QUESTI CIBI

Cibi e frigorifero, fate molta attenzione. Il frigo non è infatti indicato per la frutta esotica, gli agrumi, i pomodori, i fagiolini, i cetrioli, le zucchine, il pane e la frutta e verdura che devono ancora maturare. In quest’ultimo caso, meglio preferire la temperatura ambiente.

VERIFICATE LA TEMPERATURA ALL’INTERNO DEL FRIGO

Mantenete la temperatura intorno ai 4-5 °C sulla mensola centrale, collocate il frigorifero lontano da fonti di calore e apritelo solo quando necessario per richiuderlo in tempi brevi.

CIBI E FRIGORIFERO, NO AGLI ALIMENTI CALDI

Lasciate raffreddare completamente le pietanze prima di riporle in frigorifero. Eviterete così bruschi innalzamenti di temperatura sul ripiano.

Random Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*