Cibo e donne: gli alimenti che fanno bene all’organismo

Cibo e donne, quanti aspetti nascosti. Ebbene sì care donne, oggi ci rivolgiamo a voi. Il fabbisogno quotidiano richiede infatti delle sostanze fondamentali come il ferro, il magnesio, il calcio e il manganese. In una dieta al femminile, dunque, non possono mancare certi alimenti.

CIBO E DONNE: ECCO COSA SI DOVREBBE MANGIARE

Spinaci a volontà. Vitamine K, L ed A, magnesio, manganese e potassio in un solo alimento. Il loro contenuto di flavonoidi è collegato, a quanto pare, alla capacità di contrastare lo sviluppo di malattie cardiache. Perfetti per le donne anche i semi di lino, ricchi di Omega 3. Andrebbero consumati crudi e tritati per una digestione più rapida. Andiamo avanti. Non fate mai mancare nella vosta alimentazione i legumi, utili per abbassare i livelli del colesterolo. Ricchi di proteine, fibre, ferro, potassio e magnesio, la loro assunzione è stata ritenuta benefica nel corso di studi scientifici relativi alla cura del diabete di tipo 2, dell’ipertensione e del cancro al seno. E cosa dire dei broccoli? Ricchi di vitamina A e C, sono perfetti per le donne.

CIBO E DONNE: IL CERVELLO NE GIOVA

I nutrizionisti non hanno dubbi: in un’alimentazione equilibrata la pasta deve esserci. Così come il miele, da spalmare magari su una fetta di pane a colazione. Ottima anche la carne bianca. Sì al pesce azzurro in quanto ricco di Omega 3. E non dimenticate mai un bicchiere di latte: ricco di triptofano, dona serenità.

VOLETE UNA BELLA PELLE?

Yogurt sempre in frigo: aiuta la buona funzionalità dell’intestino e contribuisce a disintossicare l’organismo mantenendo luminosa la pelle. Provate anche l’avocado, ricco di antiossidanti per avere un volto sempre giovane. E preferite degli snack di frutta e verdura: un frullato o un centrifugato saranno una carica di vitamine in grado di rendervi decisamente più belle. Altro che cattive abitudini!

Random Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*